Sport Chanbara

Chanbara significa letteralmente “combattimento con la spada” e richiama il suono prodotto dallo scontro delle spade utilizzate dai samurai.
Nasce dalle tradizioni militari e dalle arti schermistiche del medioevo giapponese, rese note in tutto il mondo dai samurai. Questi, oltre a conoscere le tecniche di combattimento corpo a corpo, erano addestrati a maneggiare con assoluta perizia vari tipi di armi, quali il pugnale (Tanto), la spada corta (Kodachi o Wakizashi), la spada lunga (Katana), la lancia (Yari), l’alabarda (Naginata) o il bastone (Bo).
Prendendo spunto dalle arti marziali giapponesi che approfondiscono lo studio dell’utilizzo di tali armi, il maestro giapponese Tetsundo Tanabe, fondatore dell’I.S.C.A. (International Sports Chanbara Association), ha pensato di elaborare una disciplina che consentisse l’utilizzo di tutte queste armi in versione sportiva, tanto che in alcuni paesi viene definito lo sport dei samurai.
In tal senso, lo Sports Chanbara è uno sport moderno, attento al miglioramento psicomotorio ed alla sicurezza dei praticanti che, raccogliendo tutti gli aspetti tecnico-tattici delle altre discipline schermistiche orientali, ma anche di quelle occidentali, ne privilegia il profilo dello sport e del gioco. L’utilizzo della spada è infatti diffuso in tutto il mondo fin dai tempi più antichi, ma gli stili utilizzati sono differenti. Lo Sports Chanbara, attraverso l’utilizzo di un attrezzo leggero, che quindi non comporta la necessità di tutelare il corpo con ingombranti e pesanti protezioni, consente agli “spadaccini” di tutto il mondo di confrontarsi, divertendosi attraverso la pratica di uno sport moderno caratterizzato da azioni estremamente veloci e pertanto altamente spettacolari.
Questa disciplina, che praticata ad alti livelli comporta l’esigenza di un intenso allenamento tecnico e fisico, ha regole molto semplici e l’incontro agonistico rappresenta un duello. Infatti, così come nel duello reale chi colpiva per primo l’avversario otteneva la vittoria, uccidendolo, nello Sports Chanbara chi colpisce l’avversario ottiene il punto, vincendo il combattimento.

OBIETTIVI IN GARA DELLO SPORTS CHANBARA:
Nello Sports Chanbara esistono due tipi di competizioni: Datotsu (COMBATTIMENTO) e Kihon dousa (FORME). Nel Datotsu l’incontro viene vinto da chi ottiene il primo punto (Shobu Ippon), oppure da chi ottiene due punti su tre (Shobu Sanbon). In questo sport, nella maggioranza delle specialità citate, tutto il corpo dell’avversario è bersaglio valido. E’ importante sottolineare che ogni punto sarà ritenuto valido solo se i colpi portati saranno considerati realmente efficaci e volontari nella loro azione.

Nei Kihon Dousa, dove bisogna eseguire la sequenza dei 5 colpi tecnici fondamentali indirizzati ai principali bersagli (testa – polso – busto – gamba – plesso solare) di un ipotetico avversario, vince chi, secondo i giudici di gara, avrà eseguito la forma migliore.

LE SPECIALITA’:

1. KODACHI (combattimento con spada corta ad una mano)
2. CHOKEN FREE STYLE (combattimento con spada lunga ad una o due mani)
3. CHOKEN MOROTE O RYOTE (combattimento con spada lunga obbligatorio a due mani)
4. NI TO (combattimento con spada lunga e spada corta / o doppia spada corta per bambini)
5. TATE – KODACHI (combattimento con spada corta e scudo)
6. TATE – CHOKEN (combattimento con spada lunga e scudo)
7. TANTO (combattimento con pugnale)
8. TANSO (combattimento con spada lunga a due mani con solo affondo al cuore)
9. BO (combattimento con bastone lungo)
10. JO (combattimento con bastone)
11. YARI (combattimento con lancia)
12. NAGINATA (combattimento con lancia)

LE CATEGORIE – REGOLAMENTO NAZIONALE:

A. GIOCO CHANBARA (misto) anni 5/6;
B. BAMBINI (misto) anni 7/8;
C. SPERANZE (maschile – femminile) anni 9/10;
D. RAGAZZI (maschile – femminile) anni 11/12;
E. CADETTI (maschile – femminile) anni 13/14
F. JUNIORES (maschile – femminile) anni 15/16;
G. ASSOLUTI (maschile – femminile) anni 17+;
H. VETERANI (misto) anni 40+.
GARA A SQUADRE KIHON DOUSA (FORME).
GARA A SQUADRE DATOTSU (COMBATTIMENTO).

N.B.: l’età viene considerata in base all’anno di nascita e non al giorno!!!

LE CATEGORIE – REGOLAMENTO INTERNAZIONALE:

A. 9°/10° Kyu (misto);
B. 7°/8° Kyu (misto);
C. 5°/6° Kyu (misto);
D. 3°/4° Kyu (misto);
E. 1°/2° Kyu (misto);
F. 1° Dan (maschile – femminile);
G. 2° Dan (maschile – femminile);
H. 3° + Dan+ (maschile – femminile).
GARA A SQUADRE KIHON DOUSA (FORME).
GARA A SQUADRE DATOTSU (COMBATTIMENTO).

LE ATTREZZATURE UTILIZZATE NELLO SPORTS CHANBARA:
Gli attrezzi sportivi usati nello Sports Chanbara rappresentano tutte le armi tradizionali giapponesi precedentemente menzionate e sono omologati in base alla loro lunghezza e tipologia d’uso. Si suddividono in armi in spugna o in materiale gommoso soffice per quanto riguarda i bambini dai 5 ai 10 anni.
Mentre dagli 11 anni in su si utilizzano armi ad aria compressa (SOFT – AIR), ovvero formate da una camera d’aria rivestita di stoffa che viene gonfiata fino ad irrigidirsi similmente ad un bastone. Inoltre, per alcune specialità, viene utilizzato lo scudo (TATE), composto al suo interno da materiale in spugna e rivestito in plastica morbida. Le uniche protezioni che si utilizzano per proteggere il proprio corpo sono il caschetto (MEN, dotato di maschera in plexiglass resistente ai colpi) e guantini per proteggere le mani. Per quanto riguarda queste attrezzature (eccezion fatta per le armi in spugna), in ambito nazionale e internazionale vige l’obbligo di utilizzare solo ed esclusivamente quelle omologate e riconosciute dalla Fe.S.C.I. (Federazione Sport Chanbara Italia) e dalla ISCA (International Sports Chanbara Association).

LE MISURE DELLE ARMI NELLO SPOCHAN:
TANTO (pugnale 45 cm. / 60 cm.)
KODACHI (spada corta 60 cm.)
CHOKEN (spada lunga 100 cm.)
JO (bastone 140 cm.)
BO (bastone lungo 200 cm.)
YARI – NAGINATA (lancia 200 cm.)

GRADI E QUALIFICHE NELLO SPOCHAN:
Essendo presenti nello Sport Chanbara sia profili di sport che di marzialità vera e propria, è previsto un sistema di cinture per la graduazione che si articola in Cinture Colorate (Kyu) e Cinture Nere (Dan). In particolare le cinture colorate sono sei: 6° Kyu (Cintura Bianca), 5° Kyu (Cintura Gialla), 4° Kyu (Cintura Arancione), 3° Kyu (Cintura Verde), 2° Kyu (Cintura Blu), 1° Kyu (Cintura Marrone), mentre le Cinture Nere sono dieci, ordinate in senso ascendente partendo dal primo e così via.
Gli esami per il passaggio alla cintura gialla, così come alle seguenti colorate fino alla marrone vengono effettuati, conformemente le linee guida stilate dalla Direzione Tecnica Nazionale della Federazione Sport Chanbara Italia, all’interno delle singole associazioni, mentre gli esami dal 1° al 4° Dan sono svolti secondo un preciso programma tecnico di difficoltà crescente, parimenti stilato dalla Direzione Tecnica Nazionale e sono previste due sessioni a livello nazionale. Gli esami dal 5° Dan in poi invece vengono effettuati o anche assegnati al merito in Giappone presso la sede dell’International Sports Chanbara Association (I.S.C.A.) sempre su segnalazione della Federazione Sport Chanbara Italia.
Vi è infine un sistema di Qualifiche per Insegnanti Tecnici, articolato attraverso i differenti livelli di Aspirante Allenatore, Allenatore, Istruttore e in ultimo di Maestro, che vengono conseguiti a seguito della frequenza dei corsi tenuti dalla Direzione Tecnica Nazionale Fe.S.C.I. ed al positivo superamento dell’esame di verifica finale, a seguito del quale viene rilasciato l’apposito diploma rilasciato ed abilitante all’insegnamento della disciplina conformemente alla normativa italiana.
Per ogni ulteriore informazione è sempre possibile consultare l’apposita pagina del sito www.sportchanbara.it.


Osu! se cerchi altre informazioni clicca sul pulsante